Si chiama Alessandro Antonioli ed è un professore di Lettere presso il nostro istituto.

Così inizia a scrivere sui social “Tutti in questo momento così difficile stanno facendo la loro parte: i medici, gli infermieri e il personale ospedaliero soprattutto, a cui va il nostro grazie più grande. Mi sono chiesto: e io? Cosa potrei fare nel mio piccolo, da casa mia, per la comunità? Sto cercando di prendermi cura dei miei alunni nel miglior modo possibile con la didattica a distanza, ma… non mi basta. Ho quindi pensato di mettere a disposizione di tutti una mia grande passione, quella di raccontare i poemi omerici. Sono assolutamente consapevole che non sono il più bravo a farlo, che non possiedo il miglior studio per registrare o la migliore abilità nel montare un video. Mi piaceva però l’idea di poter portare nelle case di vorrà vedere questi video un po’ di intrattenimento, un po’ di curiosità e un po’ di gusto per il mito omerico, che a distanza di migliaia di anni resta immortale. Non sarà una trattazione accademica, ma alla portata di tutti. Vi racconterò che cosa mi appassiona di queste vicende e di questi personaggi, proponendovi la mia interpretazione di questa storia. Qualsiasi imprecisione o inesattezza sarà colpa mia, prometto che cercherò di farne il meno possibile. In questi giorni siamo tutti fermi, bloccati a casa. Quanto ci piacerebbe viaggiare! Perché non farlo con l’Odissea? E quindi, eccoci qui… A casa con Ulisse!”

Condividiamo questa bella iniziativa per portare nelle case un po’ di curiosità e un po’ di gusto per il mito omerico, che a distanza di migliaia di anni resta immortale.

Recent Posts