A tutti i nostri allievi/e,

alle loro famiglie

e ai docenti e formatori

Torino, 02 giugno 2019

Buongiorno carissimi ragazzi, giovani, genitori, docenti, formatori ed educatori.

Ed eccoci arrivati alla fine di quest’anno scolastico. Quando abbiamo iniziato a settembre sembrava un tempo lungo, forse troooppo lungo. E invece questi mesi sono volati via. Forse troooppo velocemente.

Da alcuni anni ho imparato a non desiderare che il tempo passi in fretta, perché mi sono accorto che tanto succede ugualmente. E così mi dedico a vivere al meglio ogni singolo giorno e momento che il Signore mi dona, lì dove sono.

Il primo pensiero che mi viene in mente quando penso al tempo e all’anno trascorso insieme è GRAZIE! Grazie a Dio, a voi cari studenti, e a voi genitori, ai presidi e ai vicepresidi, ai catechisti e ai coordinatori/referenti di classe, alla direttrice, al coordinatore e al catechista del CFP, a tutti i docenti e i formatori, agli assistenti e ai segretari didattici e amministrativi… La lista è lunga e potrebbe continuare, perché come dicevo a Valdocco nella Basilica di Maria Ausiliatrice, una grande realizzazione è sempre frutto di una grande squadra! Grazie di cuore! È stato proprio un anno bello, intenso e ricco di novità. Ho visto tanta voglia di imparare e di avventurarsi su cose nuove. Abbiamo avuto modo di sperimentare nuovi incontri e vivere belle iniziative. È stato un bel camminare insieme!

Il secondo pensiero ruota attorno alla parola responsabilità: così tanti doni implicano maggior impegno nel rendere conto di quello che si è fatto, di come lo si è vissuto e di come lo si vivrà. È un obbligo che viene da dentro, che è conseguenza della riconoscenza e della gratitudine. Come posso ricambiare il bene ricevuto? È importante dire grazie, ma non è sufficiente dirlo a parole, specialmente se viene detto in modo distratto e superficiale.

Fra pochi giorni inizieranno le vacanze: è un tempo prezioso che vi viene donato. Durante questo periodo estivo rilassatevi e giocate, dedicate tempo alla vostra famiglia e agli amici, coltivate i vostri hobby e imparate cose nuove, ma evitate di fare del male a voi stessi e agli altri, evitate il peccato, evitate tutto ciò di cui vi vergognereste se fosse conosciuto. Vivete queste vacanze nella gratitudine e nella responsabilità.

Buona estate!

Don Claudio Belfiore

Direttore